GIACOMO DALLE MOLLE CONVOCATO AGLI EUROPEI U19

giovedì, aprile 11, 2019 13:27
Pubblicato nella categoria Comunicazioni

Giacomo Dalle Molle è stato convocato per partecipare con la Nazionale Italiana under 19 ai Campionati Europei Under 19 in programma a Praga dal 18 al 21 aprile. Con il diciottenne di Santorso sono state convocate le atlete Cristina Tartarone e Lotti Taylor-French, il cosentino Federico Belvedere e il valdagnese di scuola Pegaso Geremia Bicego, da quest’anno in forza al Mondo Squash Riccione.

2019-conv-etc-u19-praga-sq

CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI

giovedì, aprile 11, 2019 13:17
Pubblicato nella categoria Senza categoria

I Campionati Italiani Individuali Giovanili, svoltisi dal 6 al 7 aprile a Riccione presso il Centro Tecnico Federale Figs di Riccione, hanno chiuso il fine settimana interamente dedicato allo squash giovanile, che ha visto la partecipazione, di 230 giovani atleti.

Per il Pegaso buoni piazzamenti ai piedi del podio per Giacomo Dalle Molle nell’U19, Sofia Vigolo nell’U15 ed Elisa Zambon, 5^ nell’U17. Incoraggianti anche le prestazioni dei giovanissimi U13 con i due argenti conquistati da Lorenzo Staurengo e Gioia Reniero.

U19 MASCHILE: negli ottavi Francesco Cocco viene sconfitto di misura dal cosentino Matteo Bisignano. Nei quarti entra in scena Giacomo Dalle Molle che si impone sul barese Antonio Pastoressa per 3/0. Da pronostico gli altri match, con Federico Morganti e Federico Belvedere passa alle semifinali Geremia Bicego, il valdagnese di scuola Pegaso ora in forza al Mondo Squash Riccione. Nella prima semifinale lo stesso Bicego si sbarazza agevolmente del compagno di team Federico Morganti (3/0). Più equilibrato il match tra Federico Belvedere e Giacomo Dalle Molle. Nel primo game il cosentino commette molti errori ma il diciottenne di Santorso non riesce ad approfittarne mancando tre game point. Nel secondo e terzo parziale Giacomo impone il suo gioco di attacco ma qualche incertezza nei punti decisivi condita da qualche discutibile interpretazione arbitrale consentono al più esperto avversario di spuntarla sul filo di lana (14/12 11/9 11/9). Anche nel match decisivo Belvedere dimostra freddezza tenendo il ritmo imposto da Geremia Bicego e finendo per imporsi per 3/0 (13/11 11/6 13/11). Nella finale per il bronzo un Morganti non in perfetta forma riesce a imbrigliare Giacomo Dalle Molle imponendosi 3/1. Buon 9° posto per Francesco Cocco che si impone nei recuperi su Arnone, Sulla e Baschetta. Riccardo Talin conclude al 13° posto.

U17 FEMMINILE: nel torneo vinto dall’italo-inglese Lotti Taylor French, la maranese Elisa Zambon, sconfitta nei quarti dalla forte riccionese Giulia Semprini, conclude al 5° posto, frutto di buone prestazioni nei recuperi contro la riccionese Diana Rinaldi (3/1) e la cosentina Elena Vercillo (3/0).

U17 MASCHILE: al suo esordio nella categoria Giovanni Staurengo conclude al 10° posto. Sconfitto negli ottavi dal barese Nicola Catalano, il sedicenne di Trissino si impone nei recuperi su Alessio Zoppi e Vincent Cordò prima di subire la sconfitta col barese Marco Conte (0/3). Vince il torneo il cosentino Goffredo Scanga sul genovese Davide Mollica.

U15 FEMMINILE: Sofia Vigolo approda alle semifinali battendo la cosentina Francesca Candelieri per 3/0. Contro la tds n. 1 Stella De Marco la quindicenne di Cereda si difende bene ma non riesce a conquistare game. Stessa sorte nella finale per il bronzo dove l’udinese Maria Vittoria Casarin impone il suo ritmo e fa suo il match per 3/0.

U15 MASCHILE: dopo la vittoria negli ottavi sul riminese Mattia Senatore, Riccardo Alviani viene sconfitto dalla tds n. 2 Matteo Nanni. Nei recuperi è sconfitto dal cosentino Antonio Pansini (3/0) prima di concludere al 7° posto grazie alla vittoria sul parmense Luigi Marcantonio per 3/0.

FESTIVAL U13 MASCHILE – CAT. ORO: buono il percorso di Lorenzo Staurengo che conquista il 2° posto grazie a quattro vittorie e la sola sconfitta in finale col favorito cosentino Carmine Chiappetta. Bene anche gli esordienti Gioele Comerio e Giovanni Borso, protagonisti di buoni match.

FESTIVAL U13 FEMMINILE – CAT. ORO: Gioia Reniero conclude con un bel secondo posto alle spalle della riminese Emma Tarducci. Buoni segnali anche per l’esordiente Alessandra Pana.

CAMPIONATO ITALIANO SCOLASTICO: un oro, tre argenti e due bronzi per il Pegaso

giovedì, aprile 11, 2019 12:57
Pubblicato nella categoria Tornei

Si è concluso il Campionato Italiano Scolastico disputato presso il Centro Tecnico Federale Figs di Riccione giovedì 4 e venerdì 5 aprile. Sono scesi in campo oltre 150 giovani atleti-studenti, in tornei individuali ed a squadre. Tra questi 25 giovani atleti del Pegaso che hanno vissuto due intense e indimenticabili giornate tra sport, amicizia e divertimento. Un oro, tre argenti e due bronzi il bilancio per la rappresentativa vicentina guidata dal maestro Diego Bertoldo.

CAMPIONATI A SQUADRE

JUNIORES MASCHILE: l’ITIS De Pretto Schio (Dalle Molle, Cocco, Talin) si conferma per la quarta volta campione italiano scolastico vincendo il titolo nella categoria Juniores. Nella doppia sfida la squadra vicentina regola senza problemi i cosentini dell’I.I.S. Castrolibero prima per 135/27 e poi per 135/38. Bene Riccardo Talin che lascia le briciole all’esordiente Carlo Arnone, Giacomo Dalle Molle consolida il vantaggio contro Antonio Sulla, chiude Francesco Cocco che regola agevolmente Simone Panfili per portare ancora una volta sul podio più alto l’ITIS De Pretto.

CADETTI: nella categoria cadetti bell’argento per il Garbin di Valdagno (Staurengo, Alviani, Urbani, Tiso, Rossato). Il team vicentino è protagonista della fase eliminatoria con tre vittorie su tre rispettivamente sul Panzini Rimini (91/65), Zavalloni Riccione (116/111) e Garda Scuola (135/40). In finale il Garbin incontra l’IC De Coubertain Rende: parte bene Riccardo Alviani che, in un match equilibrato, batte il cosentino Paolo Ferrami per 41/38. Dopo una buona partenza Emma Urbani deve subire il ritorno di Rita Ziccarelli (34/43). Sotto di 6 punti l’impresa di Lorenzo Staurengo contro il forte Carmine Chiappetta appare proibitiva e così si rivela con il cosentino che si impone per 45/17. 4° posto per l’I.C. Marano (Zambon G., Sartore, Viero, Marasco) che non riesce a raggiungere il podio sconfitto di misura dallo Zavalloni Riccione (60/91).

RAGAZZI: con squadre composte di esordienti il Garbin Valdagno (Isello, Gardellin, Pana) e l’I.C. Marano (Zambon D., Primultini, Sperotto, Mabroun) concludono rispettivamente al 5° e 6° posto. Incoraggianti comunque le prove dei giovanissimi alunni vicentini opposti ad avversari più esperti.

ALLIEVI FEMMINILE: l’ITIS De Pretto Schio (Zambon E., Brazzale, Martini) conclude il torneo al terzo posto, sconfitto dal Liceo Volta Riccione e dal IIS Castrolibero Cosenza.

CAMPIONATI INDIVIDUALI

RAGAZZI: argento per Diego Zambon (I.C. Marano). Buona la sua vittoria nei quarti sul cosentino Abramo (2/1) e in semifinale sul valdagnese del Garbin Francesco Isello (2/0). Nulla da fare in finale contro l’esperto riccionese Elia Urbinati (0/2). Quarto Isello sconfitto nella finale per il bronzo dal cosentino Emanuele De Marco.

RAGAZZE: 4° e 5° posto per le vicentine Angelica Sperotto (IC Marano) e Alessandra Pana (Garbin).

CADETTI: argento per Lorenzo Staurengo (Garbin) che si impone nei quarti sul trentino Gabriel Cantonati (2/0) e in semifinale sul cosentino Paolo Ferrami (2/0). In finale il giovane valdagnese non riesce ad entrare in partita contro il favorito cosentino Carmine Chiappetta (0/2). Quarto Giovanni Zambon sconfitto nel match per il bronzo da Paolo Ferrami (0/2).

CADETTE: 5° posto per Gioia Reniero (Crosara Cornedo) sconfitta di misura nei quarti dalla cosentina Janna Faith Dimayuga (1/2). 7^ Emily Mazzaretto (Garbin).

ALLIEVE: bronzo per Giada Brazzale (ITIS De Pretto Schio) che sale sul podio battendo 2/0 l’esordiente compagna d’istituto Linda Martini.

Complimenti a tutti i ragazzi del Campionato Scolastico per l’impegno profuso durante tutto il torneo e per il clima di armonia e amicizia creatosi nel gruppo. Un particolare ringraziamento ai genitori, agli accompagnatori e agli insegnanti per il prezioso supporto nella promozione dello Squash a scuola.

IL COMMENTO DEL COACH

martedì, marzo 26, 2019 0:56
Pubblicato nella categoria Comunicazioni

Dire “è un bronzo che vale una vittoria” può essere banale, andiamo in campo sempre per vincere e ogni sconfitta ci lascia sempre l’amaro in bocca e la voglia di rivincita. Ma obbiettivamente, in questa edizione, visto la rosa di team avversari (uno in particolare) e la poca esperienza agonistica delle nostre giovanissime atlete, non si poteva chiedere di più…quindi, ottimo risultato! Forse sarebbe stata interessante una sfida in semifinale contro il Kendro Triggiano del neo presidente Andrea Lasciarrea, sarebbe stato sicuramente un match avvincente e dall’esito incerto, ma devo dire che la splendida finale giocata dai giovani baresi contro il Mondo Squash Riccione ha legittimato pienamente il loro secondo posto, complimenti ai ragazzi e alla società per l’ottimo lavoro di questi anni nel settore giovanile.

Come da pronostico ha vinto quindi il Mondo Squash Mare Riccione del mio ex allievo e ora collega Alberto Matteazzi. Sono sinceramente contento per lui, è un ragazzo serio e preparato e sta lavorando molto bene a livello giovanile e scolastico nei campi del Centro Federale. Con l’occasione saluto anche il fratello Miguel, altro allievo ai tempi del Summano Piovene, ora in forza alla compagine riccionese.

Venendo al nostro Team non posso che abbracciare e ringraziare tutti per aver ancora una volta onorato al meglio la maglia del Pegaso, con la solita grinta e l’immancabile fair play. Due parole sui ragazzi:

FRANCESCO GALAS: quest’anno in veste di capitano e numero 1 del team Francesco è stato ancora una volta una certezza. Solido e freddo come al solito, ha vinto tutte le partite subendo la sola sconfitta, a punteggio ormai acquisito, contro l’eccellente junior riccionese Davide Morri. Per ben figurare dal prossimo anno nell’Eccellenza dovrà completare il suo bagaglio tecnico/tattico, ma serietà e professionalità sono una garanzia per l’ottenimento di ottimi risultati anche nella categoria superiore.

MASSIMILIANO FILIPPI: schierato in tre match, tutti vittoriosi, Massimiliano ha disputato un eccellente torneo. Solido e lucido nelle scelte tattiche, ottima precisione e misura nei colpi. Volendo trovare una pecca può sicuramente migliorare nella “confidenza” in alcune chiusure, ma suo il torneo rimane estremamente positivo.

GIULIO ANGELINI: nominato “capo Ultras” lo scorso anno, lo è stato anche quest’anno ma, in più, è stato vero protagonista del Team, dentro e fuori dal campo. Tra le quattro mura ha dato come al solito tutto, gli manca qualche soluzione di attacco, ma per il resto ha lottato su ogni palla come un leone senza farci mancare i suoi tuffi che, se permettete la battuta, non si possono ancora considerare “VOLI D’ANGELini…”J ma che, battute a parte, denotano la sua indomabile attitudine agonistica.

ELISA ZAMBON: ho grande affetto per Elisa, nonostante il campo scolastico del suo paese a Marano non sia più utilizzabile da tempo, ha voluto continuare con lo squash (assieme ai fratellini…) pur dovendosi sobbarcare con la famiglia un bel po’ di chilometri per raggiungere Cornedo. Non ha quindi molti tornei sulle gambe e in più una contrattura al polpaccio l’ha tenuta ferma nei 15 giorni che hanno preceduto il torneo. Detto questo Elisa ha affrontato l’emozione di una manifestazione importante con grinta, lottando con i denti su ogni punto. Non sempre è riuscita a disegnare le trame di gioco che aveva in testa, ma non ha mai mollato e questo è quello che chiediamo ai nostri atleti sempre e, ancor più, negli incontri a squadre.

SOFIA VIGOLO: chiamata all’ultimo per affiancare nella trasferta Elisa, Sofia è stata una presenza attenta, discreta e utile nel Team. Per lei, ancora quindicenne, un’esperienza che sarà utilissima nel suo percorso di giovane aspirante atleta.

Chiudo con un saluto ai team avversari e in particolare alle compagini del Triveneto. Ritengo che il buon risultato di una squadra sia il successo di un movimento, anche in questo caso ci piace dividerlo con un ambiente che deve ritrovarsi unito su obiettivi comuni, primo tra tutti la crescita del nostro amato sport.

Un sentito ringraziamento a quanti ci hanno supportato durante il torneo, sia da casa che tra gli altri Team e un applauso a tutti gli atleti che sono scesi in campo quest’anno con la maglia del Pegaso, dalle fasi di qualificazione alle finali nazionali. Complimenti a tutti!

Diego Bertoldo

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 1^ CAT: BRONZO PER IL PEGASO!

lunedì, marzo 25, 2019 0:50
Pubblicato nella categoria Tornei

Lo Squash Club Pegaso di Cornedo conquista il bronzo al Campionato Italiano a Squadre di 1a Categoria 2018/2019. Nella manifestazione andata in scena presso il Centro Tecnico Federale Figs di Riccione dal 22 al 24 marzo, vinta dal Mondo Squash Riccione, il Team di Cornedo sale sul podio battendo nella finale per il 3° posto lo Squash Point Torino per 120/77. Si tratta dell’11° podio per lo Squash Club Pegaso dal 2002 a oggi (quattro ori, quattro argenti e tre bronzi). Il team di Cornedo è anche l’unico in Italia ad aver conquistato quattro edizioni del Campionato.

campionato-italiano-a-squadre-1-cat-albo-doro-s-c-pegaso

IL REPORT DEL TORNEO

Ancora una bella impresa dello Squash Club Pegaso che riesce a salire sul podio nonostante l’agguerrita concorrenza di partenza. 15 i team al via passati attraverso le varie fasi regionali. La squadra selezionata da coach Diego Bertoldo per questa edizione è un mix di gioventù ed esperienza con le sedicenni del vivaio Elisa Zambon e Sofia Vigolo affiancate dai più esperti Francesco Galas, Massimiliano Filippi e Giulio Angelini.

Squash Club Pegaso Cornedo Vicentino – Squash Castrolibero/Cosenza    128-78

Nel match d’esordio contro i cosentini del Castrolibero, scende per primo in campo Giulio Angelini che regola per 45/15 Matteo Cristiani. Elisa Zambon parte contratta ma con un colpo di coda nel terzo parziale raggiunge sul 38 pari Francesca Bilotta. Con un rassicurante margine di 30 punti Francesco Galas non ha difficoltà a chiudere la pratica battendo 45/25 Catello Bonavita.

Squash Club Pegaso Cornedo Vicentino – Borderline Bologna            128-69

Un primo game esemplare vinto da Massimiliano Filippi per 15/2 mette un mattoncino importante per la vittoria finale. Il veterano bolognese Massimo Arlotti reagisce ma alla fine deve cedere 45/20 all’ottima prestazione dell’atleta del Pegaso. Nei primi due game la maranese Elisa Zambon divide equamente la posta contro Francesca Sekera (23 pari) per poi chiudere brillantemente il terzo parziale sul 15/7. Per un lucido Galas è una formalità completare l’opera e concludere il match contro Davide Calzolari sul 45/19 per regalare un’importante vittoria al team e ipotecando il passaggio del turno grazie anche ai concomitanti esiti dei match del girone.

Squash Club Pegaso Cornedo Vicentino – 2001 Ri-Ability Padova                   114-105

Il Pegaso affronta l’ultima partita del girone contro il Ri-Ability 2001 Padova con il conforto di un quoziente punti favorevole anche in caso di arrivo a pari merito con i team di Padova e Bologna. I vicentini non si fanno tuttavia condizionare dalla situazione vantaggiosa ma ci pensano i padovani, con una eccellente prestazione, a rendere la vita difficile al team di Cornedo. Inizia Giuliano Salviato che, con una solida prestazione, batte 44/31 il volenteroso Giulio Angelini, prosegue Cinzia Sinato che, con eccellenti colpi di inizio scambio, riesce a tenere a bada una emozionata ma mai arrendevole Elisa Zambon (41/38). Con uno vantaggio di 16 punti Francesco Galas scende in campo contro Riccardo Bullo. L’arcense del Pegaso si dimostra freddo come al solito e con un 15/6 15/9 nei primi due game porta in parità il match prima di chiudere 15/5 il terzo game, regalando al team vicentino l’accesso alle semifinali a punteggio pieno.

Squash Club Pegaso Cornedo Vicentino – Mondo Squash Mare Riccione      68-132

La dea bendata pone di fronte in semifinale i campioni uscenti del Pegaso alla favorita dell’edizione 2018/19, il Mondo Squash Mare Riccione, forte di due nazionali juniores (Morri e Semprini, quest’ultima già protagonista assoluta nella categoria Elite). Il team di Cornedo affronta a testa alta il confronto e nel primo match Massimiliano Filippi, con una buona prestazione, macchiata solo da qualche errore in chiusura, sfiora il successo col solido Pietro Teodonno (36/42). Elisa Zambon dovrebbe fare l’impresa della vita per arginare lo strapotere di Giulia Semprini: la giovane maranese lotta su tutte le palline contro la nazionale juniores riccionese ma riesce a racimolare solo 12 punti. Con 39 punti di vantaggio il match tra i primi due atleti italiani della 1^ categoria, Davide Morri e Francesco Galas, è una pura formalità e l’interesse si esaurisce dopo pochi punti con la matematica vittoria del Mondo Squash. Per il resto il riccionese approccia meglio l’incontro e sorprende Francesco con ottime chiusure. Solo nel terzo game l’atleta del Pegaso reagisce bene fino all’8 pari ma poi dà via libera all’avversario che chiude 45/20.

Squash Club Pegaso Cornedo Vicentino – Pro Sport Point Torino                 120-77

Il team di coach Bertoldo ritrova la perfetta concentrazione nella finalina per il terzo posto: Massimiliano Filippi chiude il suo torneo con un’altra bella prestazione contro il torinese Omar Mosso (45/11). La grinta di Cristina Merlassino, che regola per 45/30 Elisa Zambon, riesce a riportare a galla il team torinese, ma con 19 punti di margine Francesco Galas non dà scampo a Francesco Marocco infliggendo al torinese un pesante 15/3 nel primo parziale. Con la vittoria già in cassaforte Galas chiude poi il match sul 45/21, porta a casa il bronzo e con esso l’undicesimo podio al team vicentino nella storia della manifestazione.

La vittoria nell’edizione 2018/19 va al Mondo Squash Mare Riccione che sconfigge in una bella finale il Kendro Triggiano Bari per 122/104. Questa la classifica finale:

1 – Mondo Squash Mare Riccione
2 – Kendro Squash Triggiano
3 – Squash Club Pegaso Cornedo
4 – Prosport Point Torino
5 – New Squash Club Catania
6 – Borderline Squash Team Bologna
7 – Palagym Squash Udine
8 – Open Squash Roma
9 – Umbria Lupi della Paciana Perugia
10 – Mondo Squash Monte Riccione
11 – Squash Scorpion Rende
12 – 2001 Team Ri-Ability Padova
13 – Mondo Squash Centro Riccione
14 – 2001 Team Seriveneta Padova
15 – Squash Castrolibero

LA STRISCIA VINCENTE DEL PEGASO!

Lo scorso 17 gennaio usciva sul Giornale di Vicenza un articolo sulla striscia vincente dello Squash Club Pegaso nel Campionato Italiano a Squadre di 1^ categoria: dal 2014 fino all’inizio della fase nazionale appena conclusa lo Squash Pegaso vantava un record di 44 vittorie e una sola sconfitta subita nella finale del 2016 contro il Byorea Rende (CS).

La striscia attuale di 27 vittorie consecutive ottenuta con l’aggiunta dei successi nel girone eliminatorio di quest’anno, si è interrotta contro la forte compagine del Mondo Squash Riccione, peraltro allenata dal piovenese Alberto Matteazzi, già frutto del vivaio della società di Cornedo. Numeri importanti che rimarranno nella storia del club e non solo, successi per i quali vanno ringraziati tutti gli atleti che si sono avvicendati in questi anni e che hanno sempre onorato al meglio i colori della Società. Complimenti a tutti!

CAMPIONATO ASSOLUTO A SQUADRE: 2^ TAPPA A MILANO

sabato, marzo 16, 2019 20:12
Pubblicato nella categoria Tornei

Seconda tappa del Campionato Assoluto a Squadre a Milano con il Pegaso buon protagonista. Letizia Viel, Cristiano Frigo, Andrea Bertoldo e Stefano Vigolo hanno ben difeso i colori vicentini con un netto successo sul Borderline Bologna (180/63) con i quattro gli atleti del Pegaso che non lasciano alcun game agli emiliani. Archiviata anche la vittoria a tavolino contro lo Squash Zone per la defezione del team torinese, il club di Cornedo subisce due onorevoli sconfitte contro lo Sportitalia Milano (94/175) e contro il 2001 Padova (104/166). In questi due match da segnalare la bella vittoria di Letizia Viel con la veterana milanese Katiusha Grossi (42/40) e le buone prestazioni di capitan Frigo, Bertoldo e Vigolo contro avversari di valore internazionale. Questo il commento di Andrea Bertoldo al termine dei match:”E’ stata una giornata molto intensa per la decisione del direttore di gara di anticipare a oggi i match di domenica. I ragazzi hanno fatto bene: Letizia si è ripresa bene dopo il torneo di domenica al Pegaso vincendo una buona partita contro la Grossi e tenendo testa a tratti all’inglese Alice Green, Cristiano ha lottato come un leone contro Diamadopoulos e Fitzgerald, Stefano si è impegnato anche se deve trovare la giusta continuità per far valere sul campo il suo valore. Personalmente sono abbastanza soddisfatto perché è un periodo positivo, ora devo accumulare match tirati e fare quel saltino che mi permetta di competere con atleti di livello nazionale!”.

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI – finale provinciale

giovedì, marzo 14, 2019 14:59
Pubblicato nella categoria Tornei

Oltre 40 alunni, in rappresentanza delle scuole Garbin Valdagno, Marano, Cornedo e Schio, tutti tesserati per la società S.C. Pegaso Cornedo, hanno partecipato alla finale provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi disputata nei campi dello Squash Pegaso martedì 12 marzo. L’ottimo comportamento e dentusiasmo dei ragazzi e il prezioso supporto degli insegnanti hanno permesso di disputare un centinaio di partite, tra individuali e a squadre, con piena soddisfazione di tutti i partecipanti. Questi i risultati:

CADETTI MASCHILE: nella finale tra i due favoriti, entrambi del Garbin, ha la meglio Lorenzo Staurengo su Riccardo Alviani (2/0). Nel derby maranese per il terzo posto la spunta Giovanni Zambon su Diego Sartore. Alle loro spalle lo scledense Gioele Comerio e il valdagnese Giacomo Tiso.

CADETTI FEMMINILE: la cornedese Gioia Reniero si impone in finale per 2/0 sulla valdagnese Angelica Canepa. Terza Emma Viero (Marano) su Emma Urbani (Garbin). Altre due alunne del Garbin a seguire: Francesca Zarantonello ed Emily Mazzaretto.

RAGAZZI MASCHILE: vince il maranese Diego Zambon sul valdagnese Francesco Isello. Leonardo Primultini (Marano) la spunta per il terzo posto su Mirko Gardellin (Garbin). Seguono Umberto Zanuso (Garbin) e Milos Milenkivic (Marano).

RAGAZZI FEMMINILE: vince la vadagnese Alessandra Pana sulla maranese Angelica Sperotto. Terza Alice Pizzolato sulla compagna d’istituto del Garbin Cristiana Callegari. Poi Ambra Raimondo (Garbin) e Aicha Mabroun (Marano).

SQUADRE RAGAZZI: vittoria sul filo di lana per l’I.C. Marano sul Garbin Valdagno, dopo uno spareggio tra i due numeri uno delle formazioni (Zambon e Isello).

SQUADRE CADETTI: Il Garbin Valdagno di impone nella finale sull’I.C. Marano per 23 a 17. Al terzo posto il “Crosara” Cornedo.

Con il maestro Diego Bertoldo, nell’occasione direttore di gara della manifestazione, ha presenziato alle premiazioni l’assessore allo sport del Comune di Cornedo Francesco Lanaro.

I primi due classifificati dei tornei individuali e a squadre (e seguenti in caso di defezioni) sono di diritto qualificati per le finali nazionali del Campionato Italiano Scolastico in programma il 4/5 aprile a Riccione. Nella stessa giornata si è disputato anche un torneo promozionale giovanile riservato agli alunni delle scuole superiori, valido come qualificazione alla manifestazione riccionese.

TORNEO NAZIONALE AL PEGASO: VINCONO ANDREA BERTOLDO E MICHELA ZANOTELLI

lunedì, marzo 11, 2019 0:32
Pubblicato nella categoria Tornei

Andrea Bertoldo nella categoria Eccellenza e Michela Zanotelli nella categoria Elite femminile sono i vincitori del Torneo Nazionale concluso oggi a Cornedo. I due atleti del Pegaso hanno la meglio in finale sui compagni di squadra Cristiano Frigo (3/1) e Federica Rodella (3/0).

IL REPORT DEL TORNEO: l’Eccellenza maschile entra nel vivo negli ottavi con una brillante partita tra i veterani Michele Vigolo e Massimiliano Filippi, alla fine è il secondo a spuntarla per 3/1. Con gli altri match conclusi come da pronostico si giunge ai quarti dove entrano in scena le tds n 1 e 2: Cristiano Frigo batte agevolmente il rientrante Mattia Perin (3/0), mentre Stefano Vigolo fatica un po’ di più contro Filippi (3/1). La tds n. 3 Andrea Bertoldo regola Giulio Angelini (3/0), mentre Francesco Galas cede 1/3, dopo una bella battaglia, contro il diciottenne Giacomo Dalle Molle. In semifinale lo stesso Dalle Molle, complice anche un risentimento muscolare, cede a Cristiano Frigo 1/3 e conclude qui il suo torneo. Nell’altra semifinale Andrea Bertoldo vince in rimonta 3/1 il derby contro Stefano Vigolo (7/11 11/9 12/10 11/4). Match decisivo tra Frigo e Bertoldo: parte forte il giovane piovenese che si aggiudica il primo parziale 11/7. Secondo game combattuto punto a punto fino al 12 pari poi è Frigo a spuntarla 14/12 e portarsi sull’1/1. Il dispendio di energie per il veterano del Pegaso è tuttavia notevole e Andrea è bravo ad approfittarne aggiudicandosi il terzo game 11/7. Nel quarto Frigo tiene fino al 7/8 ma Bertoldo rimane lucido e con alcune buone soluzioni tecniche chiude il game sull’11/8 e si aggiudica il torneo battendo per la prima volta il forte compagno di squadra (11/7 12/14 11/7 11/8). Terzo Stefano Vigolo, quinto un buon Francesco Galas che regola Massimiliano Filippi (3/0). Nono Michele Vigolo su Fabio Crivellaro (3/1).

Nel torneo femminile Federica Rodella, grazie alla vittoria a sorpresa per 3/2 sulla tds n. 1 Letizia Viel (non al meglio della condizione), prosegue di slancio battendo in un match fiume con continui capovolgimenti di fronte la comasca Elena Rinaldi. Sotto 0/2 l’arcense del Pegaso reagisce portando a casa il terzo parziale ma sul 6/10 nel quarto deve concedere ben 4 match point all’avversaria. Federica li annulla e ne cancella un quinto sull’11/12 prima di imporsi 13/11 e portarsi in sul 2/2. Il quinto game è altrettanto elettrizzante: stavolta è Federica ad avere due palle match sul 10/8, la comasca le annulla e guadagna a sua volta un match point sul’11/10. Il gioco si fa convulso e non manca qualche contatto fortuito, ne fa le spese in particolare Elena Rinaldi che, nonostante un colpo al polso, lotta cedendo alla vicentina solo al secondo match point (14/12). I parziali: 11/3 11/7 7/11 13/11 14/12. Finale quindi tra Michela Zanotelli e Federica Rodella. La valdagnese è in palla oltre che riposata e, nonostante una buona reazione della compagna di squadra, vince con autorità per 3/0 (11/7 11/9 11/4) aggiudicandosi il torneo vicentino. Terza Letizia Vie, mentre nel derby junior per il quinto posto a spuntarla è la maranese Elisa Zambon su Mery Vigolo (3/0).

CAMPIONATO ASSOLUTO A SQUADRE 2018/19: 1^ tappa a Riccione

domenica, febbraio 24, 2019 21:32
Pubblicato nella categoria Tornei

Con una squadra composta di ragazzi under 21 provenienti dal vivaio, il Pegaso ha affrontato la prima tappa del Campionato Assoluto a Squadre 2018/19. Andrea Bertoldo, Giacomo Dalle Molle, Stefano Vigolo e Letizia Viel si sono ben difesi contro Team perlopiù composti da giocatori stranieri di livello internazionale. Pur non essendo arrivate vittorie di squadre, individualmente i ragazzi di coach Bertoldo sono stati protagonisti di ottime prestazioni: Letizia Viel vince due ottimi match contro la giovane emergente Giulia Semprini (43/35) e contro la competitiva veterana toscana Elena Cambi (40/34). Giacomo Dalle Molle, in campo come n. 3, vince a sua volta due match, rispettivamente contro il coetaneo catanese Michele Gusmano (45/17) e contro il viareggino Andrea Farci (36/31) prima di chiudere con la sconfitta di misura contro il cosentino, campione italiano under 19, Federico Belvedere (35/43). Stefano Vigolo, schierato come n. 1, dimostra di saper tenere testa, a tratti, ad atleti stranieri di livello, in attesa che al suo gioco fantasioso si aggiunga la consistenza necessaria per competere ad otimo livello. Infine Andrea Bertoldo, capitano per l’occasione, ha evidenziato in campo i recenti miglioramenti tecnici riuscendo a tenere testa ad avversari quotati ed esperti come Attilio Menichetti (40/41) e Riccardo Santagata (36/42), non sfigurando di fronte all’inglese Green e al brasiliano Rodrigues. Tutti i risultati al sito www.federsquash.it. La seconda tappa del Campionato è in programma a Milano il prossimo 16/17 marzo.

Questo il commento di Letizia Viel al rientro: “E’ stato un week end duro con cinque partite toste, ma molto bello e interessante. Il gruppo è stato splendido, siamo amici oltre che compagni di squadra e questo ci ha aiutato a superare assieme i momenti difficili. Dal punto di vista tecnico i ragazzi hanno fatto il loro meglio, Stefano deve trovare equilibrio nel gioco ma intanto ha giocato davvero bene con avversari di livello internazionale, Giacomo e Andrea hanno dato il massimo con avversari tosti, importante per loro accumulare partite ed esperienza contro atleti di livello. Per quanto mi riguarda sono abbastanza soddisfatta, soprattutto considerando i pochi tornei giocati nell’ultimo anno. Devo sicuramente migliorare la tenuta fisica, il ritmo e i colpi di inizio scambio per poter tenere più testa alle migliori atlete italiane e straniere, ma la volontà non mi manca:) Appuntamento quindi alla seconda tappa di Milano!”.

GIOVANILE AL 2001 PADOVA: i risultati

domenica, febbraio 17, 2019 19:24
Pubblicato nella categoria Tornei

Tanti giovani atleti del Pegaso presenti al giovanile disputato oggi sui campi dello Squash 2001 Padova.

Solo ragazzi della società di Cornedo nel Festival under 13 dove  Lorenzo Staurengo ha la meglio in finale sul maranese Diego Zambon (3/0). Terzo posto per Gioia Reniero vincente 3/1 su Giovanni Borso, mentre nel derby dei “giovanissimi” Gioele Reniero ha la meglio sull’esordiente Pietro Staurengo.

Si è poi disputato un torneo non ufficiale “open” under 19: nel match preliminare, valido per la classifica under 15, il padovano Filippo Zerbini ha la meglio per 3/1 sul valdagnese Riccardo Alviani. Due atleti di casa, Andrea Cristin e Filippo Sturaro, accedono alle semifinali a spese di Nicolò Restano e Sofia Vigolo, mentre i due vicentini del Pegaso hanno la meglio su Filippo Zerbini e Davide Tropeano. Cristin accede alla finale battendo Elisa Zambon per 3/1, mentre il tredicenne trissinese Lorenzo Staurengo batte dopo una bel match Filippo Sturaro (3/1). Nella finale la differenza di età ed esperienza si fa sentire e Andrea Cristin regola in tre game Lorenzo Staurengo. Terza Elisa Zambon su Filippo Sturaro (3/0). Quinto Nicolò Restano su Riccardo Alviani per 3/0.