PEGASO PROTAGONISTA AL +600 DI PADOVA: vincono Gioia e Gioele Reniero, terzo Montagna

domenica, aprile 21, 2024 11:16
Pubblicato nella categoria Tornei

Si è concluso il torneo nazionale + 600 al 2001 di Padova. Vittorie per lo Squash Pegaso sia nel tabellone maschile con Gioele Reniero che si impone su Massimiliano Filippi, che in quello femminile con Gioia Reniero che, al termine di una bella finale, ha la meglio per 3/2 su Beatrice Filippi.

Vicenza al via con 7 atleti: 6 del Pegaso Cornedo, 2 del Visquash Carré e 1 del Max Montecchio. Nel tabellone maschile i 4 ragazzi del Pegaso passano gli ottavi senza concedere game agli avversari: Alessandro Ciriello si impone su Stefano Sodini (TN), Riccardo Montagna sul bolognese Benito Tansi, Gioele Reniero sul trentino Leonardo Chini, mentre il tredicenne Giulio Montagna ha la meglio sul veterano padovano Riccardo Baietta. Nei quarti di finale Alessandro Ciriello, opposto alla tds n. 1 Massimiliano Filippi (Argentario TN) tiene bene nella prima parte del match e si porta sull’1 a 1, poi un piccolo calo e il veterano trentino fa valere la sua esperienza e chiude sul 3/1. Riccardo Montagna vince per 3/1 la sfida col padovano Giuliano Salviato. Gioele Reniero si impone come la settimana scorsa a Treviso sull’emergente trentino Leonardo Pisetta, primi due game equilibrati poi l’allievo di Bertoldo prende il largo nel terzo. Infine bella impresa di Giulio Montagna che ha la meglio sul veterano bolognese tds n. 2 Gianluca Musiani (3/2). Semifinali con tre vicentini del Pegaso e il trentino Filippi. Nella prima semifinale Filippi riesce a rimontare il diciassettenne valdagnese Riccardo Montagna e accedere alla finale aggiudicandosi la sfida per 3/2. Nella parte bassa del tabellone Gioele Reniero fa valere la sua maggiore esperienza sul compagno di squadra Giulio Montagna e si impone per 3/0.

Scontro generazionale in finale tra Gioele Reniero, quattordicenne di Cornedo e il veterano dell’Argentario Massimiliano Filippi. Gioele tiene il controllo del match, vince per 11/2 il primo parziale e procede spedito fino ad aggiudicarsi il suo primo torneo ‘senior’ nazionale col punteggio di 11/2 11/8 11/7 . Bella sfida in casa tra i fratelli Montagna per l’aggiudicazione del 3° posto. Il tredicenne Giulio dà notevole filo da torcere al fratello maggiore ma alla fine è Riccardo a prevalere per 3/1. Il Pegaso piazza 4 atleti tra i primi 6 posti con Alessandro Ciriello che nei recuperi chiude 6° con una buona vittoria su Salviato (3/1) prima di cedere 0/3 a Leonardo Pisetta.

Nel tabellone femminile Beatrice Filippi (Argentario TN) chiude al primo posto nel girone A con la vittoria 3/0 su Debora Vigolo (Pegaso) e il bel successo in rimonta da 0/2 a 3/2 sulla vicentina di Marano Francesca Facci, neo campionessa italiana veterane in quel di Riccione. Nel girone B agevole l’approdo in finale per Gioia Reniero che regola per 3/0 la padovana Elisa Fiorese e la bolognese Manuela Zamboni.

Finale tra le due giovani atlete di interesse nazionale Gioia Reniero e Beatrice Filippi. La vicentina parte bene, sull’8/7 in suo favore infila 3 punti consecutivi e si aggiudica il primo parziale per 11/7. Poi improvviso black out per Gioia, sotto i precisi colpi della sedicenne trentina la cornedese cede di schianto e racimola solo 3 punti nella seconda e terza frazione. Sembra finita ma non è così, da una franco colloquio col coach Diego Bertoldo emerge la reazione d’orgoglio di Gioia, rientra in campo e si porta con autorità sull’8/5 e, una volta raggiunta sull’8 pari, non molla e si impone per 11/9 portando il match in parità. Il game decisivo procede equiibrato fino al 6/5 per la vicentina, qui Gioia con buone giocate dà uno strappo e si porta prima sul 9/5 e poi sul 10/6 con 4 match point a disposizione. Ma ancora mai dire mai: la trentina coglie una crepa nelle sicurezze dell’avversaria, annulla i 4 match point e la raggiunge sul 10 pari, con l’inerzia tutta a suo favore. Qui però un errore di Betarice ridà vita a Gioia che va a servire un altro match match point e questa volta, al termine di un intenso rally finale, si aggiudica  la vittoria nel match e nel torneo coi seguenti punteggi: 11/7 2/11 1/11 11/9 12/10. Bel match, complimenti a entrambe! Francesca Facci (Visquash) si aggiudica il 3° posto battendo 3/0 Elisa Fiorese, mentre Debora Vigolo chiude al 5° posto battendo per 3/0 Manuela Zamboni.

Campionati Europei di 3^ divisione in Romania: Italia protagonista con l’apporto di Staurengo

domenica, aprile 21, 2024 10:01
Pubblicato nella categoria Tornei

Italia protagonista agli Europei di 3^ divisione in Romania, promozione in 2^ divisione per la rappresentativa maschile (1^) e femminile (3^) con il diciottenne vicentino di Trissino Lorenzo Staurengo protagonista nella finale contro la Romania. Sceso in campo per ultimo come n. 4 contro il romeno Bogdan Catalin Vasile, con l’Italia sotto 1/2 e l’obbligo di vincere concedendo al massimo un game all’avversario, Lorenzo ha fatto di meglio aggiudicandosi il match per 3/0 (12/10 11/7 11/7) dimostrando eccellenti doti tecniche e di personalità e dando un contributo decisivo alla vittoria all’Italia. Un’iniezione di fiducia per Lorenzo per il proseguimento del suo percorso agonistico, per la Federazione che sta investendo su di lui e una soddisfazione per il Pegaso Cornedo, società nella quale Lorenzo si è formato sotto le cure del maestro Diego Bertoldo.

TORNEO NAZIONALE +600 A TREVISO: 2° Gioele Reniero

domenica, aprile 14, 2024 22:11
Pubblicato nella categoria Tornei

Si è concluso a Treviso il torneo nazionale riservato ai giocatori con meno di 600 punti nel ranking nazionale. 6 i ragazzi vicentini dello Squash Pegaso presenti nel tabellone maschle. Negli ottavi vicentini avanti con Giulio Montagna vincente su Matteo Cofler (3/0), Alex Rossato su Leonardo Chini (3/0), Riccardo Montagna su Massimo Freschi (3/0), Gioele Reniero sul trevisgiano Francesco Brioni (3/0) e Alessandro Ciriello sul trentino Leonardo Penasa (3/0), mentre Giovanni Borso esce sconfitto 0/3 col trentino Giacomo Cofler. Nei quarti di finale il milanese tds n. 1 Jacopo Rossi si impone sul tredicenne valdagnese Giulio Montagna (3/0), mentre Alex Rossato si aggiudica il derby targato Pegaso su Riccardo Montagna (3/1). Altro derby Pegaso nella parte bassa del tabellone con Gioele Reniero che ha la meglio per 3/0 su Alessandro Ciriello, mentre nel derby trentino Pisetta batte G. Cofler per 3/2.

Nonostante una buona resistenza Alex Rossato cede in semifinale a Rossi. Partita interessante tra due giovanissimi emergenti nella parte bassa del tabellone: Gioele Reniero e Leonardo Pisetta (Argentario TN). Gioele vince ai vantaggi i primi due game poi prende il largo e si impone più nettamente nel terzo parziale.

Finale tra Jacopo Rossi 2006 dell’Academy Milano e il portacolori del Pegaso Gioele Reniero, anno 2009. L’allievo di Bertoldo parte forte e si porta sul 7/3 ma subisce il break del milanese che si aggiudica la prima frazione per 11/8. Gioele si porta anche nel secondo sul 6/4; dopo 5 punti consecutivi del milanese  il cornedese reagisce e raggiunge sul 9 pari l’avversario ma finisce per cedere 11/9. Nella terza frazione il milanese si porta sul 9/3 e dopo una reazione del vicentino si aggiudica game e torneo con i seguenti parziali: 11/8 11/9 11/6. Terzo posto per Pisetta su Rossato (3/0). 5° Giacomo Cofler su Riccardo Montagna (3/1). 7° Giulio Montagna su Alessandro Ciriello. 9° Penasa su Matteo Cofler (3/2). 11° Giovanni Borso su Massimo Freschi (3/1).

In campo femminile prima vittoria per la giovanissima trentina Cecilia Chiesa dell’Argentario Trento che ha la meglio su Manuela Colombo dell’Academy Milano e su Debora Vigolo del Pegaso.

SUPER PEGASO AL BULGARIAN JO: tre argenti (Staurengo, Gioia e Gioele Reniero) e ottimi piazzamenti

lunedì, aprile 8, 2024 18:40
Pubblicato nella categoria Tornei

Pegaso Cornedo in formato deluxe al Bulgarian Junior Open 2024, torneo del circuito europeo ESf disputato a Sofia. 120 gli atleti al via tra cui 11 italiani che si sono ottimamente comportati. Bottino di 3 splendidi argenti per il team Pegaso guidato da coach Diego Bertoldo e formato da Lorenzo Staurengo, Gioia Reniero, Gioele Reniero, Alessandro Ciriello ed Edoardo Ciriello, team che in questa occasione ha accolto altri due giovani talenti: Beatrice Filippi dell’Argentario Trento ed Edoardo Guida dell’asd Squash Roma. Il report del torneo:

UNDER 19 MASCHILE – ARGENTO PER LORENZO STAURENGO: dopo aver superato nel girone eliminatorio il romeno Richard Daniel Dragomir per 3/1 (11/13 11/2 11/2 11/1), Lorenzo Staurengo batte negli ottavi il finlandese Richard Ong per 11/5 11/1 11/2. In semifinale lo attende il duro match col forte francese Thomas Mauras. Lorenzo parte bene e vince ai vantaggi il primo game (12/10) ma il francese si fa aggressivo e con ottimi vincenti di diritto si porta sull’1/1. Il trissinese trova  le contromisure, sposta il gioco nella parte sinistra e riprende il controllo del gioco imponendosi 11/9 per poi chiudere con un netto 11/4 nel quarto parziale. Finale tra Staurengo e il forte danese tds n. 1 Malthe Noertoft Laursen. Il vicentino parte bene portandosi sul 4/1 ma non approfitta del nervosismo dell’avversario e cede la prima frazione 5/11. Nel secondo la situazione si ripete, questa volta Lorenzo tiene fino al 9 pari ma qui, complice anche una discutibile decisione arbitrale, cede i due punti finali. Nel quarto il danese prende il sopravvento e si aggiudica il titolo con i parziali di 11/5 11/9 11/6. Argento e buona iniezione di fiducia per Staurengo alla vigilia dell’Europeo a squadre con la Nazionale. 5° posto per il barese Simone De Bartolomeo, 9° il milanese Jacopo Rossi.

UNDER 19 FEMINILE – ARGENTO PER GIOIA RENIERO: esordio per Gioia Reniero conto la bulgara Alina Kukova. Nonostante una partenza tesa la cornedese prende il controllo del gioco e si aggiudica con autorità l’incontro per 3/0 (11/4 11/6 11/5). Proibitivo il secondo match contro la forte bulgara Siana Zhileva, tds n. 1 e attuale miglior giocatrice della Bulgaria. Dopo il duro impatto nel primo game, Gioia ci prova con coraggio costruendo delle buone azioni ma alla fine deve cedere 0/3 (1/11 4/11 3/11). Match decisivo per l’aggiudicazione dell’argento contro la turca Tuana Karaca. la vicentina impone la sua tecnica nel primo game (11/4) ma deve cedere al temperamento della rivale nel secondo (8/11). Ottima la reazione dell’allieva di Bertoldo che si impone con autorità nei due successivi parziali chiudendo sul 3/1 (11/4 8/11 11/4 11/5) aggiudicandosi il meritato argento.

UNDER 15 MASCHILE – ARGENTO PER GIOELE RENIERO: due gli atleti del Pegaso al via. Alessandro Ciriello supera le qualificazione a spese del turco Akin Ada Akgul (3/0) e il sorteggio lo pone subito di fronte al compagno di team Gioele Reniero. Quest’ultimo fa valere la sua maggiore esperienza e nonostante una buona resistenza di Alessandro finisce per imporsi 3/0 (11/6 11/2 11/4). Contro il greco Stylianos Efthymiou nei quarti Reniero parte bene, si complica la vita nel secondo cedendo 10/12 ma è bravo a riprendere le redini del gioco e portare a casa il match pper 3/1 (11/5 10/12 11/7 11/8). Convincente la prestazione in semifinale contro il romeno Mingmar Nuru Lama (11/1 11/3 11/3) che gli consente l’approdo in finale con la tds n. 1 il romeno David Focsanschi. Il primo game della finale è quello decisivo, Gioele si porta su 7/3, raggiunto, annulla un match poit sul 9/10 ma cede alla fine 10/12. Il romeno, in fiducia e forte dell’europeo under 19 appena disputato, prende decisamente le redini del gioco e si impone per 11/2 11/6, nonostante una buona resistenza nel terzo parziale del vicentino. Alessandro Ciriello conclude al 13° posto con la vittoria finale su pakistano Abubakkar Khan per 11/8 11/6 12/10.

UNDER 13 MASCHILE – 4° EDOARDO CIRIELLO: con due buone vittorie sul turco Alper Gülmez (11/6 11/4 11/3) e soprattutto sul forte bulgaro Boris Braykov, tds n. 3, chiusa al 5° game per 8/11 12/10 11/4 6/11 11/8), Edoardo Ciriello approda in semifinale dove affronta il quotato ucraino Nestor Saplashenko. Edoardo ci prova ma nonostante un’orgogliosa reazione nel terzo game deve cedere 0/3 (2/11 4/11 9/11). Nella finale per il 3° posto Ciriello parte bene aggiudicandosi il primo parziale 11/7 ma cede alla fine alla maggiore esperienza del bulgaro che finisce per imporsi 3/1 (7/11 11/7 11/9 11/2).

UNDER 17 MASCHILE E FEMMINILE: Buon torneo per Edoardo Guida che conclude al 4° posto nell’under 17 maschile. Il romano approda per la prima volta alle semifinali grazie alle vittorie su Emre Kurt (1175 11/6 13/11) e sul bulgaro Martin Aronov (11/2 11/5 11/6). Disco rosso in semifinale contro il bulgaro Benjamin Vida (4/11 8/11 12/10 4/11)  e nulla da fare nella finale per il 3° posto contro il quotato israeliano Ori Jahud (4/11 8/11 1/11). Ottima vittoria nel torneo e primo successo europeo per Filippo Conti del Milano Squash Academy che in finale batte Benjamin Vida per 3/0. Beatrice Filippi chiude al 6° posto nell’under 17 femminile. Dopo l’agevola vittoria negli ottavi sulla turca Ece Oğuzlar (11/3 11/4 11/2), la trentina dell’Argentario cede alla bulgara Sofia Georgieva per 2/3 (10/12 11/8 7/11 1178 11/9). Vittoria 3/0 nei recuperi sulla turca Doğa Kasnak prima della sconfitta nell’ultimo match contro l’ucraina Anna Tarasova (4/11 9/11 9/11). Il giovanissimo milanese Guglielmo Cislaghi chiude al 15° posto nell’under 11.

 

Campionati Italiani Veterani: bronzo per Maurizio Ongarato – Francesca Facci vince nel femminile

lunedì, aprile 8, 2024 10:56
Pubblicato nella categoria Tornei

Maurizio Ongarato conquista il bronzo ai Campionati Italiani Veterani di Riccione. Ottimo il torneo del portacolori del Pegaso che, dopo la vittoria negli ottavi contro il romano Paolo Tomassoni (11/4 11/5 11/8), batte al termine di un’acceso match  la tds 5/8 Vittorio Drusiani (S.C.Pesaro). Maurizio parte male perdendo i primi due game 12/14 5/11 ma reagisce con orgoglio e riesce a rimontare facendo suo il match per 3/2 (12/14 5/11 11/7 11/5 11/8).

Disco rosso per Ongarato nella semifinale contro Giancarlo Alfano col napoletano in forza al Lazio Squash Roma che si impone 11/6 11/8 11/4 ma pronto riscatto nella finale per il 3/4 posto contro Lorenzo Patrignani (S.C.Pesaro). Il portacolori del Pegaso va sotto prima 0/1 e poi 1/2 ma ancora una volta non molla, si aggiudica ai vantaggi il 4° game e si impone con autorità per 3/2 (6/11 11/8 6/11 12/10 11/7) conquistando la meritatissima medaglia di bronzo. Giancarlo Alfano si laurea campione italiano battendo 3/1 in finale il catanese Fabio Romeo.

La vicentina di Marano Francesca Facci (Visquash), cresciuta nel vivaio del maestro Diego Bertoldo e rientrata alle gare da poco dopo una pausa di una ventina d’anni, conquista il titolo di Campionessa Italiana battendo la pesarese Roberta Damiani (11/2 11/3 11/6), la padovana Elisa Fiorese (11/2 11/2 11/4) e nel match decisivo la milanese Katiusha Grossi (11/7 11/9 2/11 6/11 11/7).

AUSTRIAN JUNIOR OPEN: ottimi risultati per gli atleti Pegaso

lunedì, marzo 11, 2024 22:07
Pubblicato nella categoria Tornei

Si è concluso a Vienna l’Austrian Junior Open, torneo del Circuito Europeo Junior. Ottimi risultati per i sei junior del Pegaso presenti nella manifestazione che ha visto al via 220 atleti, risultati che assumono un valore di straordinarietà considerando che da oltre sei mesi i ragazzi di coach Diego Bertoldo sono costretti ad allenarsi con difficoltà, in un impianto non proprio, a seguito della chiusura della palestra di Cornedo. Gioia Reniero ha conquistato il 4° posto nell’under 19 femminile, mentre Gioele Reniero ha concluso al 6° posto nell’under 15. Bene Edoardo Ciriello nell’under 13 (11°). In crescendo le prestazioni di Riccardo Montagna nell’under 19 (15°), Alessandro Ciriello e Giulio Montagna nell’under 15 (26° e 27°).

UNDER 15 MASCHILE: 6° GIOELE RENIERO. Alessandro Ciriello e Giulio Montagna, dopo aver superato le qualificazioni contro il ceco Antonin Urban per walkover e contro il trentino Stefano Sodini per 3/1, escono nei sedicesimi ad opera del tedesco Oleksii Bielikov (7/11 7/11 6/11) e dell’israeliano Ido Menache (4/11 0/11 9/11). Dopo l’agevole esordio con trentino Leonardo Chini, Gioele Reniero si trova di fronte negli ottavi un ostacolo impegnativo rappresentato dal ceco Adam Burget. La prestazione del cornedese è eccellente, si impone 13/11 nel primo parziale e non lascia scampo al ceco nei due restanti game (11/6 11/4). Nei quarti Reniero affronta la tds n. 1, l’israeliano Tamir Wiegenfeld. Il vicentino si porta sul 10/8 nella prima frazione ma finisce per cedere 10/12. Reagisce bene, impone il gioco con ottime variazioni di rovescio e riporta il match in parità (11/6). Il terzo game è quello decisivo, Gioele domina a tratti il gioco ma subisce il ritorno dell’israeliano il quale si impone per 11/9 e poi chiude il match per 11/7. Nel recuperi per l’aggiudicazione del 5° posto l’allievo di Bertoldo si impone sull’ungherese Mate Sali per 3/0 (16/14 11/7 11/6) e affronta nell’ultimo match il quotato ungherese tds n. 2 Vince Czakó. Gioele con una splendida prima parte di match si porta sul 2/0 (11/7 11/8), ma nel terzo manca il colpo del KO. Czakó coglie subito l’occasione, vince 11/9 il terzo parziale e, nonostante una orgogliosa resistenza del cornedese, fa sue anche le due frazioni finali per 11/4 11/5.

Nei recuperi Alessandro Ciriello chiude al 26° posto con due vittorie per 3/0, rispettivamente sul ceco Thomas Koukola e su Oliver Barberi  e le sconfitte di misura contro il bulgaro Borislav Petrov (2/3) e l’ucraino Orest Saplashenko (1/3). Giulio Montagna conclude al 27° posto anch’egli con due vittorie ripsettivamente sul ceco Dominik Fukar (3/1) e su Oliver Barberi (3/0) e le sconfitte contro Krystof Drapak (1/3) e l’ucraino Orest Saplashenko (1/3).

UNDER 19 FEMMINILE: 4^ GIOIA RENIERO. Incredibile percorso di Gioia Reniero che accede alla partita che vale l’accesso alla finale grazie a tre vittorie al fotofinish. Nel primo match, avanti 2/0 contro la riccionese del Mondo Squash Karola Tallarico, si fa rimontare ma reagisce bene nel quinto game e si aggiudica il match per 3/2 (11/8 11/9 9/11 7/11 11/8). Ancor più bella la vittoria nel match contro l’austriaca Katerina Gastl. Sotto due game a uno, la cornedese si aggiudica il quarto parziale per poi nel quinto andare sotto 1/7. Sembra finita ma qui Gioia, con servizi efficaci e buoni attacchi, annichilisce l’avversaria e si aggiudica il match per 9/11 11/6 11/13 11/8 11/9. L’andamento del terzo match contro la greca Despoina Kontaxi è simile. Sotto 1/2 Gioia reagisce con orgoglio e fa suo il match per 11/7 11/13 8/11 11/6 11/4. Nulla da fare contro la ceca tds n. 2 Aneta Sezemska (4/11 2/11 6/11) mentre più combattuto a dispetto del punteggio il match per l’aggiudicazione del 3° posto contro l’ungherese Nóra Juhász (5/11 4/11 6/11). Vince la bulgara Siana Zhileva.

UNDER 13 MASCHILE: promettente il torneo di Edoardo Ciriello che alla sua terza esperienza internazionale conclude all’11° posto con un bilancio di 3 vittorie e 2 sconfitte. Edoardo apre col successo sull’ucraino Ivan Tymoshchuk (11/4 11/ 11/7) per poi subire la maggiore esperienza dell’ungherese Ákos Lőrinczi (4/11 8/11 6/11). Nei recuperi agevole vittorie sul bulgaro Hristo Chankov (11/7 11/8 11/4) e sull’ucraino Mark Karpov (12/10 11/9 11/3) e sconfitta contro la tds n. 1 il ceco Max Pelican (2/11 4/11 11/9 3/11).

UNDER 19 MASCHILE: Riccardo Montagna, dopo aver superato brillantemente le qualificazione a spese dell’austriaco Leon Steiner (12/10 11/4 11/13 11/6) subisce la maggiore esperienza dell’austriaco Samuel Wincler (5/11 6/11 2/11). Nei recuperi sconfitte contro l’ungherese Mark Szabolcsi (8/11 5/11 6/11) e l’inglese Luke Saunders (7/11 2/11 7/11) prima della vittoria finale sul trentino Giacomo Cofler (7/11 11/7 11/7 11/6).

 

Gioele Reniero al German Junior Open

domenica, febbraio 25, 2024 20:51
Pubblicato nella categoria Tornei

Gioele Reniero conclude al 19° posto il German Junior Open, torneo super series del Circuito Europeo Junior. 310 i partecipanti alla manifestazione provenienti da ogni parte del mondo, 68 quelli nella categoria under 15 alla quale ha partecipato il quattordicenne di Cornedo. Bilancio di 3 vittorie e 2 sconfitte per Gioele, attuale n. 32 della classifica ESF, sfortunato nell’attribuzione delle teste di serie in quanto retrocesso dal comitato organizzatore a tds 17/32 per inserire degli junior extraeuropei non tutti dimostratisi poi all’altezza. Questo fatto ha comportato che, dopo la vittoria nei trentaduesimi sullo svizzero Yazan Sabah Elkhair (11/4 11/5 11/4), Gioele venisse abbinato nei sedicesimi al top player francese Theo Baudry. In questo match il vicentino, dopo il primo parziale perso 5/11, disputa un ottimo secondo game perso di misura 13/15 prima di cedere poi nel terzo 6/11. Nei recuperi agevole la vittoria per l’allievo di Bertoldo sul polacco Hubert Rutkowski (11/8 11/5 11/3) e più sofferto il successo sul katariota Mohammed Al Khalaf (11/6 12/10 13/11), già battuto al recente Slovenian JO. Ultimo match contro un altro katariota, Marwan Hussein, attuale n. 20 delle classifiche ESF. Hussein impone il suo ritmo nelle prime due frazioni (11/4 11/6), ma Reniero reagisce bene, aumenta i colpi di attacco e si impone per 11/3. Il quarto procede equlibrato fino all’11 pari poi è il katariota a produrre lo sprint decisivo ed imporsi per 13/11. 19° posto per Gioele a parimerito con l’ucraino Yehor Scherbakov.

L’altro italiano presente al torneo, Filippo Conti del Milano Academy, conclude al 19° posto nella categoria under 17.

NAZIONALE A PADOVA: vince Elisa Zambon

domenica, febbraio 25, 2024 14:35
Pubblicato nella categoria Tornei

Elisa Zambon si impone nel torneo nazionale +600 di Padova battendo per 3/2, in una finale tutta maranese, la portacolori del Visquash Francesca Facci, Un gradito ritorno quello di Francesca Facci, ex portacolori dell’A.S.Marano (VI) cresciuta nel vivaio di coach Diego Bertoldo. Alla guida del maestro piovenese, Francesca ha vestito la maglia azzurra in tre Europei Giovanili in Belgio e Svizzera nel 2003 e 2004 e si  laureata campionessa italiana u17 nel 2004. Ora, dopo 20 anni, con una famiglia e i due splendidi bimbi Alice e Alessandro, il gradito ritorno alle competizioni, stessa racchetta e stessa grinta di allora… Bentornata!

Finale bella e avvincente quella giocata tra le due maranesi. Agevole l’accesso alla partita decisiva per la ventunenne Elisa Zambon, vincente in semifinale sulla milanese Manuela Rossi, più ostico il cammino per Francesca che si guadagna il palcoscenico finale grazie alle vittorie sulla padovana Elisa Fiorese e sulla milanese Rossana Parisi. Nel match decisivo Elisa parte bene portandosi prima sull’1/0 (11/5) e poi sul 2/1 (10/12 11/9) ma qui la reazione dell’avversaria è veemente. Francesca con grande determinazione agonsitica si aggiudica il quarto parziale per 11/8 e agguanta la parità guadagnandosi la possibilità di giocarsi tutto nel game decisivo. Il match procede in equilibrio fino al 5 pari ma qui è Elisa a produrre lo sprint decisivo fino ad imporsi per 11/6. Terza Rossana Parisi, sesta l’altra portacolori del Pegaso Debora Vigolo.

In campo maschile bella vittoria per il diciottenne milanese Jacopo Rossi che batte in finale Francesco Galas dell’Argentario Trento. Terzo Francesco Bisello (2001 PD) vincente sul primo dei portacolori del Pegaso, Giovanni Staurengo. Sesto posto per Riccardo Montagna sconfitto nell’ultimo match da Leonardo Pisetta, 10° un buon Alessandro Ciriello (nella foto). Fuori negli ottavi Giulio Montagna e Giuseppe Ciriello.

NAZIONALE GIOVANILE A MILANO: 2° Lorenzo Staurengo

domenica, febbraio 11, 2024 17:09
Pubblicato nella categoria Tornei

Si è concluso a Milano il primo torneo Nazionale Giovanile della stagione 2024. Nella categoria under 19 Lorenzo Staurengo, unico portacolori del Pegaso, conclude al 2° posto sconfitto in finale dall’atleta di casa Filippo Conti.

Il diciottenne trissinese dopo aver superato nei quarti il milanese Lorenzo Zacchetti e in semifinale il riccionese Lorenzo Corbani per 3/0 (11/7 11/4 11/2) affronta in finale il portacolori del Milano Academy Filippo Conti. Poco propositivo nei primi due game Lorenzo riesce a rimontare e portarsi in parita grazie a una maggiore incisività nei colpi e ad alcuni vincenti in risposta al servizio. Nel quinto parziale Staurengo arriva a condurre prima 6/4 e poi 7/6 ma qui si spegne la luce e complici alcuni errori gratuiti concede game e partita al tenace milanese che si impone per 3/2 con i seguenti parziali: 11/6 11/8 3/11 5/11 11/8.

Vittorie per Sveva Lorenzi (Nuovo Mondo Camaiore) nel femminile e di Valerio Chillemi (Squash Roma) nell’under 15 maschile.

SLOVENIAN JUNIOR OPEN: bronzo per Gioia Reniero e ottimi piazzamenti per il Pegaso!

lunedì, febbraio 5, 2024 18:05
Pubblicato nella categoria Tornei

Lo Squash Pegaso torna dallo Slovenian Junior Open di Lubiana, torneo del Circuito Europeo Junior che ha visto al via circa 120 atleti, con il bel bronzo conquistato da Gioia Reniero nell’under 19 e con buoni piazzamenti nelle altre categorie tra i quali il 4° posto di Lorenzo Staurengo (u19), il 5° di Gioele Reniero (u15) e il 6° di Edoardo Ciriello (u13).

8 gli atleti del Pegaso al via, guidati da coach Diego Bertoldo: Gioia Reniero (u19 f), Lorenzo Staurengo, Giovanni Borso e Riccardo Montagna (u19 m), Gioele Reniero, Giulio Montagna e Alessandro Ciriello (u15 m), Edoardo Ciriello (u13).

UNDER 19 F: ottimo torneo per Gioia Reniero che dopo l’agevole vittoria all’esordio contro la milanese Serena Tentindo (3/0), è protagonista di un eccellente match contro la vincitrice del torneo, la polacca Alexsandra Gaiwa. Sotto 0/2 (6/11 7/11), la diciattessettenne cornedese conquista il terzo parziale per 15/13 prima di cedere di misura nel quarto (9/11). Dopo la sconfitta contro l’egiziana Salma Montaseer (2/11 3/11 10/12), l’allieva di Bertoldo si riscatta nella finale per il 3/4° posto nell’ennesima sfida contro l’amica e rivale italiana Karola Tallarico. Anche qui, dopo una partenza sofferta, Gioia riesce a imporre il suo ritmo e ad aggiudicarsi il match per 3/1 (6/11 11/9 11/2 11/8) facendo suo il bronzo e salendo per la prima volta su un podio europeo.

UNDER 19 M: dopo la sfortunata qualifica di Riccardo Montagna sconfitto al 5° game dal croato Gal Ravnikar (11/7 7/11 9/11 11/3 11/2) e l’accesso di Giovanni Borso nel tabellone principale, il trissinese Lorenzo Staurengo, n. 26 della classifica europea u19, fa il suo ingresso negli ottavi battendo l’austriaco Leon Steiner per 3/0 (11/2 11/1 11/4), mentre Borso deve cedere alla tds n. 1 l’ungherese Rego Komlodi. Staurengo, regolando nei quarti con un netto 11/3 11/0 11/2 l’austriaco Lorenz Hochstrasser, approda in semifinale contro l’ungherese Rego Komlodi, n. 16 delle classifiche ESF. Il trissinese prova a contrastare il forte magiaro ma riesce solo a tratti a resistere al forcing dell’avversario il quale finisce per imporsi per 11/3 11/1 11/4. Purtroppo nella finale per il 3/4° posto sfuma per Lorenzo anche il possibile bronzo costretto a cedere all’altro ungherese Barnabas Sali per 8/11 4/11 7/11. Giovanni Borso chiude al 12° posto. 18° Riccardo Montagna.

UNDER 15 M: sedicesimi fatali per Alessandro Ciriello costretto a cedere 0/3 (9/11 7/11 8/11) all’austriaco Joannes Cebin, passa invece Giulio Montagna che approfitta del ritiro dell’egiziano Omar Eldesouki. Negli ottavi entra in scena Gioele Reniero, 33° del ranking ESF. Subito un osso duro per il quattordicenne cornedese opposto all’atleta del Katar Mohammed Al Khalaf, ma l’allievo di Bertoldo è protagonista di un’eccellente match che chiude sul 3/0 (11/5 11/3 12/10). Fuori invece Giulio Montagna sconfitto 0/3 dall’ungherese Mate Sali. Ostacolo sulla carta proibitivo per Gioele Reniero nei quarti opposto al qatariota tds n. 2 Ali Ouda, ma il cornedese è protagonista di un altro eccellente match, raggiunge prima sull’1 pari l’avversario e gioca alla pari fino al 6 pari nel terzo prima di cedere alla distanza per 1/3 (5/11 11/8 7/11 3/11). Gioele chiude al 5° posto con due convincenti vittorie contro l’ungherese Mate Sali (11/9 11/4 11/6) e contro l’austriaco Joannes Cebin (11/3 11/2 11/4). Giulio Montagna conclude all’11° posto con le vittorie su Oliver Barberi (3/1) e sul croato Vito Marusic (11/6 11/6 11/3). 17° Alessandro Ciriello.

UNDER 13 M: esordio vincente per Edoardo Ciriello che negli ottavi regola l’austriaco Krishai Maharan per 3/0 (11/5 11/4 11/1). Nei quarti il dodicenne di Castelgomberto cede con onore al forte ungherese, tds n. 3, Akos Lorinzci (9/11 7/11 3/11). Nei piazzamenti per l’aggiudicazione del 5° posto Edoardo si impone sul milanese Ricardo Guglielmetti (11/4 11/5 10/12 11/5) prima di cedere 1/3 al termine di un match ben giocato al bulgaro Spas Ibrishimov (11/5 6/11 8/11 9/11) Edoardo chiude con un buon 6° posto. Soddisfazione per i colori italiani per la vittoria di Giulia Corbani su Sveva Barbieri (u13f), per il 4° posto della trentina Beatrice Filippi (u17f) e Karola Tallarico (u19f) e il 5° di Filippo Conti (u17m) e Lorenzo Corbani (u19m).

Visibilmente soddisfatta Gioia al termine del torneo: “E’ un podio che mi rende felice, un piccolo passo per affrontare lo sport con quella dose di fiducia che serve per competere. Sono contenta in particolare del match con la polacca Gaiwa, la ragazza che poi ha vinto il torneo, il terzo game è stato forse il migliore che ho giocato fin qui. Colgo l’occasione per ringraziare la mia famiglia, il mio coach e la Federazione per il supporto“.